Edoardo Winspeare
Il poeta con la macchina da presa.

Invito al Buon Cinema

 

Dopo il successo internazionale ottenuto con il Film "Pizzicata", il regista salentino interrompe la pausa lavorativa prendendo parte all'atteso lavoro cinematografico di Mario Martone "Noi credevamo", presentato alla Mostra del Cinema di Venezia.

Intervistato dal Quotidiano di Brindisi (Cultura e Spettacoli, 1 Settembre 2010), Edoardo Winspeare parla del Risorgimento, di "spaccato di terra e territorio", della sua passione per le storie vere e per certe "atmosfere" difficili da trovare in "questa diffusa spettacolarizzazione di tutto".

Di "Noi credevamo" ha firmato la sceneggiatura anche il re del Noir, lo scrittore tarantino Giancarlo De Cataldo.

Il Film, prodotto da Palomar, Les Films D'Ici in collaborazione con RAI Cinema RAI, ha un cast d'eccezione: tra gli interpreti Toni Servillo, Luca Zingaretti, Luigi Lo Cascio, Luca Barbareschi, Michele Riondino, Anna Bonaiuto, Francesca Inaudi e Valerio Binasco.

 

PIZZICATA

Il cante hondo
del Salento di Edoardo Winspeare.

Edoardo Winspeare


"Pizzicata" è un film meraviglioso. Delicatissimo.

Sembra che il Regista, scavando nella terra dei Luoghi, nella struttura dei sentimenti, nelle storie della gente semplice, abbia portato alla luce un affresco da cui si stagliano, con la purezza della Poesia, immagini e personaggi dotati di forza propria sorprendente.

Inquadrature paesaggistiche magistrali, squarci di natura e di vita quotidiana in cui la musica e la danza si insinuano come veleno dolcissimo e inebriante che appassiona e prende tutto, e tutto fa muovere.
Tocchi di pennello, dunque, di un Poeta innamorato del Salento per un'opera in cui alcune scene son talmente dichiarative di autenticità da sfiorare l'essenza della materia di cui son costituite, sembrando alfine quindi, paradossalmente, quasi irreali.


Pizzicata - Chiara Torelli

SAIETTA Film
Anima Mundi Edizioni Video