ANNA SANTOLIQUIDO

 

 
 

Anna Santoliquido è originaria di Potenza, ma vive a Bari.

Nota poetessa e scrittrice, è
anche saggista, traduttrice, docente di lingua inglese.
Dirige vari laboratori di poesia, ed ha ricevuto numerosi e prestigiosi riconoscimenti.

Presiede il Movimento Internazionale "Donne e Poesia", opera in associazioni culturali, tra le quali il Centro Studi di Storia delle Traduzioni Popolari di Puglia, Basilicata e Calabria ed il Gruppo Lingua e Nuova Didattica di Bari.

E’ membro del Consiglio Generale del Sindacato Nazionale Scrittori.


Per la poesia, ha pubblicato:

I figli della terra (Ed. F.lli Laterza, Bari, 1981), Decodificazione (ivi, 1986), Ofiura (ivi, 1987), Trasfigurazione (ivi, 1992), Nei veli di settembre (La Vallisa, Bari, 1996), Rea confessa (Campanotto, Udine, 1996), Il feudo (Edizioni Pulcinoelefante, Osnago, 1998). In Jugoslavia sono apparse le sillogi Kamena kuca (La casa di pietra, Vladimir Mijuskovic, Niksic, 1988), Putovanje (Il viaggio, Gradina, Nis, 1994), e il volume di racconti Bela jedrilica (La vela bianca, Krajinski Knjizevni Krug, Negotin, 1994), traduzioni in serbocroato di Dragan Mraovic.

Ha curato 5 pesetas di stelle – antologia della nuova poesia spagnola, con Daniele Giancane (La Vallisa, Bari, 1985), traduzioni di Emilio Coco, Donne e poesia 1985 (ivi, 1986), Le tigri e le mimose (ivi, 1987), Trasgressioni di marzo (ivi, 1988), Primule gialle (ivi, 1989), Rondini e sirene (ivi, 1990), Stelle zingare (ivi, 1991), Seni con le ali (ivi, 1992), Il vivaio allo specchio (Giuseppe Laterza Editore, Bari, 1996).

La scrittrice è costantemente impegnata nella promozione di interessantissime iniziative letterarie.
Seguitela insieme a noi: nella sezione del sito "News" vi terremo aggiornati sulle prossime manifestazioni da lei organizzate; nella pagina "Archivio News", troverete invece gli eventi letterari già conclusi, coronati da quel meritatissimo successo di pubblico e di critica che da sempre accompagna Anna Santoliquido.