Innamoramento

Improvvisamente le nuvole s'alzano, il cielo si allontana, il sole si copre d'un velo chiaro, la luce s'appanna.
Ed entra il vortice, entra il vento, entra il mare con la spuma bianca.
Il mare si solleva, il cielo s'avvicina, il sole si sposta, il vento è fortissimo: è acqua che bagna il volto, che combina e scompone elementi in mille ipotesi, progettando forme, coprendo di suoni e colori inaccostabili. Non si distingue nulla se non il caldo, il movimento, la spuma. L'acqua fa chiudere gli occhi.
Le notti son piene di luce, il giorno scorre con la lentezza di un tempo diverso.

Improvvisamente tutto si ferma.
Il sole si scopre, il caldo si fa più dolce, il mare quasi non si muove, il cielo azzurro da far pensare ad un prodigio.

Il sole è rotondo, splendente, a tratti inguardabile.
Tutto è calmo, visibile, nitido, tiepido, luminoso, quasi specchiante.

E si è davanti.
Il vento è sparito, il volto è asciutto, le voci sono bisbiglianti e sommesse.
Sono tante, quasi sovrapposte, armoniose.

 

Sabrina Greco


 


 

 

Home